Punti di Immersione all'isola d'Elba

Secca di Santa Lucia

Cappello a 8 metri e base a 20 metri. Un'ampia spaccatura ospita solitamente grossi gronghi e murene, sul fondo invece si trovano polpi e tra la posidonia branchi di corvine. Lungo la parete parazoanthus e gorgonie gialle.
Scoglio della Nave (Capo Enfola)

Il fondale roccioso parte da 16 metri fino a scendere a 40. Si trovano dentici, saraghi, spirografi, pinne nobilis, cerniotte, murene, gorgonie gialle e parazoanthus.
Punta della Madonna

Parete che scende fino a 37 metri, lungo la quale tra le spaccature si nascondono, aragoste, gronghi e murene, particolarmente ricca di vita bentonica.
Punta di Fetovaia

Franata di massi che da 10 metri scende fino a 40 metri, habitat ideale per numerosi pesci tra cui cerniotte, saraghi, occhiate e salpe. Intorno ai 40 metri oltre alle gorgonie rosse, c'è una grotta tappezzata di parazoanthus e spugne.
Coralline di fuori (Capo Fonza)

Secca con cappello a 4 metri che scende fino a 45 metri. Nelle fessure si nascondono aragoste, scorfani, gattucci e polpi, più distanti nuotano dentici e orate. Lungo la parete che termina con una grotta si trovano gorgonie rosse, nudibranchi, spirografi e rametti di corallo rosso.
Isolotto della Corbella (Capo Stella)

Si divide in due parti, quella a sud la meno impegnativa, che scende fino a 35 metri dove si trova del corallo rosso, cernie, murene, gorgonie rosse e gialle, e quella a nord, adatta ai più esperti, che supera i 40 metri di profondità, dove tra le tante spaccature vivono aragoste, polpi, corvine grosse murene, mentre intorno nuotano dentici e ricciole.
Il relitto dell'Elviscot

Il relitto dell'Elviscot si trova nelle vicinanze dello Scoglio dell'Ogliera a Pomonte, Isola d'Elba, ed è tutto da esplorare.
Scoglio Remaiolo

Costone di roccia che scende fino a 45 metri, tappezzato di gorgonie rosse, luogo particolarmente indicato per l'incontro con i grandi pelagici, attenzione perché spesso è battuto da corrente.
Picchi di Pablo

Secca che da 5 metri scende fino a 37 metri. La parete è tappezzata di parazoaunthus e spugne, sulla base c'è uno splendido ramo di corallo nero e una spettacolare ampia grotta con numerosi gamberetti rossi. Nei paraggi nuotano migliaia di castagnole e pesce azzurro, è possibile l'incontro con qualche pesce luna, meno difficile quello con dentici, ricciolette e palamite.
Punta delle Cannelle

Parete che da 15 metri scende velocemente fino a 45 metri, dove si trovano affascinanti grotte. Qui si possono ammirare gorgonie rosse e gialle, spugne, cernie, saraghi e corvine.